Una cucina pulita è una cucina bella da vivere

2020-05-15

In questi giorni di emergenza in cui il mantra #iorestoacasa rimbalza in tutte le conversazioni pubbliche e private, il tema della pulizia in cucina assume vitale importanza.

Così quello che è sempre stato un gesto quotidiano viene caricato di significato: pulire per proteggere noi stessi e gli altri, per lavare via il virus e con esso i cattivi pensieri, per riportare leggerezza nelle nostre vite in giornate che, per più di qualcuno, sono pesanti. 

E un gesto che facevamo ormai in maniera meccanica diventa quasi una meditazione. 

In cucina, come nel resto degli ambienti domestici, l’emergenza ci impone di intensificare la pulizia delle superfici di lavoro. Ma come trovare il giusto compromesso fra igienicità ed estetica? Molti temono che aumentando la quantità di pulizia o di prodotto utilizzato, il top si possa rovinare. 

Inevitabilmente un aumento nella frequenza di utilizzo dei prodotti disinfettanti comporta una maggior usura del piano della cucina, ma questo dipende molto anche dai materiali scelti. 

Ci sono materiali bellissimi ma delicati da trattare unicamente con specifici detergenti e ce ne sono altri, invece, che sopportano bene qualsiasi sollecitazione. Il gres porcellanato è uno di questi. Versatile, resistente ed ecologico è un validissimo alleato nell’ambiente cucina. 

Le caratteristiche del gres porcellanato in cucina

Per le sue prestazioni tecniche, il gres porcellanato può facilitare enormemente la vita in casa. Uno dei motivi per cui è molto apprezzato è sicuramente la resistenza, tanto che viene utilizzato anche per rivestire pavimenti, pareti e facciate, oltre che arredi domestici. 

In cucina questa sua caratteristica si traduce in top dall’elevato grado di durezza, che non si rovinano e che riescono a resistere ai graffi e all’abrasione, oltre che ai prodotti acidi e corrosivi. Inoltre un top in gres non teme le alte temperature o gli sbalzi termici, tanto che possiamo tranquillamente appoggiarci sopra pentole bollenti senza aver paura di rovinarlo.

Un’altra peculiarità è che conserva inalterata la propria bellezza, accompagnando la vita domestica per lungo tempo. La resistenza alla luce solare permette di inserirlo non solo in casa, ma anche in cucine esterne o barbecue, arredi mai tanto apprezzati come in questo periodo in cui, volenti o nolenti, ci troviamo a trascorrere molto più tempo in casa rispetto a prima.

Come pulire un top SapienStone?

Si sa, la cucina è una stanza nella quale l’igienicità è fondamentale, perché è dove viene maneggiato il cibo e uno dei luoghi della casa in cui germi e batteri rischiano di annidarsi.

Pulire i top SapienStone è facile e non necessita di grandi accorgimenti.

Via libera, dunque, a sessioni di pulizia intensa senza temere di danneggiare la superficie del top. Basta preparare una soluzione di acqua e sapone neutro multiuso e detergere la superficie con un panno o una spugna, quindi asciugare con un po’ di carta o un panno. 

Tra i numerosi vantaggi poi che un piano in gres offre vi è anche l’inassorbenza: il top non si macchia e non servono prodotti chimici particolarmente aggressivi per pulirlo. Se proprio incontriamo una macchia ostinata con un normale disincrostante sparisce.

Naturalmente a queste regole si aggiungono quelle basilari: lavarsi sempre le mani con acqua e sapone per almeno due minuti prima di toccare gli alimenti; pulire accuratamente il cibo magari utilizzando del bicarbonato di sodio; cuocere e conservare gli alimenti nel modo appropriato; detergere bene stoviglie e posate; tenere in ordine e pulito l’intero ambiente cucina.

Un top bello e sostenibile

Le caratteristiche tecniche, seppur importanti, non sono tutto però. Anche l’occhio vuole la sua parte, così come l’ambiente. I top SapienStone sono resistenti, ma anche belli da vedere e sostenibili. 

Sono prodotti con materie prima di origine naturale, che vengono macinate, atomizzate, pressate e cotte per dare vita a grandi lastre di 320x150 cm dal livello estetico impareggiabile, che possono essere posate senza linee di fuga grazie al grande formato. 

Il know-how tecnologico di SapienStone permette al brand di riprodurre fedelmente materiali come marmi, pietre, cementi, legni, compresa la vena passante nello spessore che rende ancora più realistico il risultato. 

Per tutte queste caratteristiche i piani cucina SapienStone sono perfetti non solamente in casa, ma anche all’interno di spazi pubblici come bistrò, ristoranti, bar dove riescono a dare un tocco di design, senza tralasciare praticità e funzionalità.

Scopri la collezione di top cucina SapienStone

https://www.sapienstone.it/colori-e-finiture-di-sapienstone


ARTICOLI CORRELATI

Scopri la gamma di colori SapienStone per top cucina


Contattaci

Scriveteci di quali informazioni avete bisogno compilando il semplice modulo che trovate di seguito.