La tavola di Natale 

2019-12-19

Le feste sono sempre una splendida opportunità per stare in famiglia o con gli amici più cari, per ritrovare i propri tempi e condividere momenti preziosi, per rendere più forti le relazioni, gli affetti e i legami a cui più teniamo.

In uno scenario scintillante di abeti e lucine la tavola ha un’importanza cruciale visto che è proprio nelle occasioni conviviali che si ritrova il più significativo spirito natalizio, allegro e salottiero.

Questo Natale 2019 si declina per me nel segno del contrasto. Come palcoscenico per uno styling tavola dai dettagli sofisticati ma dal decoro contemporaneo e minimal ho scelto la superficie accogliente dalla tonalità calda, con i nodi e le venature del legno, della finitura Rovere Buckskin di SapienStone. A questo piano essenziale e versatile, dal sapore vagamente nordico, ho abbinato piatti e sottopiatti estremamente ricercati, in meravigliosa porcellana lavorata a rilievo, bianca e dorata.

Gli effetti suggestivi e luminosi della posateria in metallo si accostano al decoro elegante e lineare di sottili rami di betulla che, uniti ad altri elementi naturali come pigne e bacche, fungono da centrotavola e conferiscono un’immagine misurata ma altamente decorativa. Finiture, dettagli e piccoli oggetti preziosi come le alzate e le boule in cristallo lavorato disegnano scenari ricercati ma non ostentati, lussuosi e rilassati al tempo stesso, e dal grande potere suggestivo.

Il mix & match, ovvero una sapiente mescolanza di stili, colori e materiali all'interno dello stesso contesto anche durante le feste ci aiuta a creare uno spazio conviviale che ci rassomigli e che parli la lingua della nostra personalità. Il piano Rovere Buckskin in questo caso risulta senza dubbio un elemento determinante in questa combinazione.

Tre sono gli accorgimenti fondamentali per rendere speciale una tavola, ovvero: simmetria, armonia e sorpresa.

La mise en place deve adattarsi alle dimensioni del tavolo tenendo presente che la misura ideale per la comodità del commensale sono i famigerati 60 cm. La simmetria paga in ogni occasione, che si scelga un’apparecchiatura super colorata o monocrome deve comunque avere ritmo per risultare gradevole ed immediata. E se gli ospiti sono numerosi e le attrezzature scarseggiano il trucco è amalgamare pezzi diversi con un pizzico di furbizia per rendere unico ogni posto tavola.

Anche la luce ricopre un ruolo fondamentale. Suggerisco un’illuminazione d’ambiente basata su più punti all’interno della stanza, magari con diverse abat-jour appoggiate in luoghi strategici ma, per scaldare l’ambiente in un microsecondo, non c’è nulla di meglio che la fiamma vibrante delle candele, perfette per la sera.

La tavola, soprattutto quella per le occasioni speciali, deve essere singolare e raffinata e, a mio parere, esiste un’unica preziosissima regola per renderla tale: concentrarsi sull’essenziale rendendolo del tutto personale. 

Spazio dunque alla creatività e… Buon Natale!

Giorgia Fantin Borghi
Instagram


ARTICOLI CORRELATI

Scopri la gamma di colori SapienStone per top cucina


Contattaci

Scriveteci di quali informazioni avete bisogno compilando il semplice modulo che trovate di seguito.